Dream&Plan: Perchè è giusto Ripartire per ricominciare a sognare

di Paola Barozzi

Lunedi’ 15 Giugno 2020

Mi sveglio presto, con il cinguettio degli uccellini nelle orecchie; mi sento riposata, rilassata, con una rinnovata energia in corpo che mi aiuta ad archiviare in un cassettino del cervello tutto cio’ che e’ capitato negli ultimi tre mesi.

Tre mesi in cui sono stata davvero poco presente. Sui social, in primis, ma anche in tante mie attivita’.

Cio’che e’ successo non mi ha lasciato indifferente.  Lo spavento nel non capire cosa stesse capitando, la preoccupazione che da un momento all’altro i miei affetti piu’ cari potessero venire a mancare, il dolore per tante morti, lo sconforto nel non poter conoscere eventuali sviluppi futuri.

Ho fatto indigestione di TV. Dovevo sentire, sapere, conoscere. Dovevo essere in continuo e costante aggiornamento sulla situazione in Italia e nel resto del Mondo.

Inizialmente nel tempo lasciato libero dal mio lavoro – si’, grazie al cielo ho potuto lavorare, almeno ho tenuto la mente impegnata per parte delle mie giornate – ho ribaltato la casa, pulendo ogni angolo di ogni locale. Poi ho cucinato, di tutto e di piu’. Poi mi sono iscritta a un corso online per imparare una nuova lingua …. quale migliore modo per arricchire se stessi se non apprendere un idioma che un domani mi servira’ per comunicare direttamente con nuovi amici o per scoprire angoli di Mondo senza filtri e traduttori?

Una fortuna l’ho avuta. Grande, immensa. I miei cari, tutti i miei cari, hanno superato questo periodo da incubo senza contrarre il Covid19. E, nonostante il dolore e lo smarrimento provati per tutti coloro che invece non ce l’hanno fatta, mi sono fatta forza e mi sono rimessa in marcia.

E ho ricominciato a volare!

Oggi voglio dirvi solo una cosa. Cosa che sapevo gia’ molto bene ma che mai come ora mi appare come un pilastro fordamentale per costruire un nuovo avvenire.

La vita e’ una, una sola.

Non ci sono scappatoie o alternative. Comunque la si viva quando e’ finita e’ finita.

Ed e’ giusto, anzi imprescindibile, che ciascuno di noi trovi il modo per viverla secondo i propri sogni, le proprie inclinazioni, i propri desideri.

Non esiste un “cosi’ fan tutti”. Esiste solo la piena soddisfazione che si puo’ provare unicamente quando si e’ riusciti a mettere in pratica il proprio sogno, non quello degli altri. Cosi’ si possono assaporare esperienze uniche e si possono costruire dei ricordi che resteranno con noi per sempre.

Parlando di Matrimonio, di Feste, di Viaggi di Nozze e’ questa la chiave che fa si’ che una Celebrazione diventi il proprio Gran Giorno, che una Festa diventi l’espressione di quanto desiderato, che un Viaggio incarni nella sua essenza la propria personalita’.

Ma la domanda che tutti si pongono in questo momento e’:

Quando si potra’ ricominciare a viaggiare?”

Quando si potra’ programmare un viaggio, una vacanza, e procedere in concreto con tutto cio’ che serve, ovvero prenotare voli, richiedere visti, effettuare eventuali vaccinazioni e ….. preparare la valigia?!?

La voglia di partire e’ tanta!

E’ tanta in tutti noi viaggiatori che in questo periodo ci sentiamo come volatili con le ali spuntate. E’ ancora di piu’ nell’animo di tutte quelle Coppie che hanno dovuto per forza rinunciare ad una data gia’ fissata per il loro Matrimonio e rimandare di conseguenza il Viaggio di Nozze.

Mai come adesso, pero’, Tutti Noi dobbiamo trovare la forza di pianificare il nostro futuro con la massima serieta’, senza farci prendere dalla smania di accelerare inutilmente dei tempi che non dipendono da noi.

A Voi, care Coppie di Sposi, a Voi Viaggiatori, posso solo consigliare di non farVi tradire da una fretta eccessiva che e’ sempre cattiva consigliera.

Ricominciare a viaggiare – a medio/lungo raggio, per Viaggi di Nozze da sogno -, dove, con quale modalita’, dipendera’ solo ed unicamente dalla curva del Covid19 a livello globale.

Inutile promettere, ad esempio, un programma per Ottobre/Novembre quando poi a Settembre nella meta prescelta si verifica un picco di contagi. 

E’ di attualita’ l’aggiornamento della situazione a Pechino: la Cina sembrava aver sconfitto la malattia, o per lo meno pareva averla circoscritta, quando l’altro ieri si e’ svegliata con l’impellente necessita’ di richiudere in lockdown la capitale.

Purtroppo stiamo affrontando Tutti, a livello mondiale, una situazione che non dipende direttamente ne’ dal singolo individuo ne’ dalla singola Nazione.

Perfino alcune Compagnie Aeree, che – nel tentativo di dar fiducia ai Clienti – hanno promesso la ripresa rapida di vari servizi e la riapertura di determinate tratte, ora si trovano in un ginepraio di regole, leggi, norme diverse da Paese a Paese da cui faticano a riemergere.

E la realta’ e’ che non sanno neanche come posizionare i bagagli a mano nelle cappelliere!

O altre Compagnie che stanno pubblicizzando, in maniera del tutto fraudolenta, un calendario praticamente inesistente di voli/tratte/date al solo scopo di vendere i biglietti per poi tramutarli in voucher spendibili entro 365 gg. dalla data di emissione. Praticamente cercano di fare cassa facendo leva sulle speranze di Chi non vede l’ora di sentirsi dire che e’ tutto tornato alla normalita’.

A noi Italiani sembra tutto ormai passato. Quasi un brutto sogno da cui, finalmente, ci siamo risvegliati. 

E ci sembra doveroso, per riappropriarci del tempo trascorso chiusi in casa, dover accelerare la riorganizzazione di una intera vita.

Di un matrimonio saltato, di una vacanza agognata, di una festa con gli amici piu’ cari.

Ma in tante zone del Mondo ora si sta vivendo lo stesso triste smarrimento che attanagliava i nostri cuori intorno la meta’ di Febbraio, quando cominciavano a circolare notizie ma niente sembrava cosi’ reale. 

Pare che il Brasile debba aspettarsi il picco di contagi per meta’ Agosto, chissa’ mai che tempistiche subira’ tutto il resto del Sud America. 

E l’Africa? Qualcuno sa dire con certezza cosa capitera’ in un Continente permeato da realta’ tanto differenti l’una dall’altra??

Se ci si vuole distinguere per serieta’ e professionalita’, si puo’ solo stare al fianco dei propri Clienti, ascoltarli, aiutarli a convogliare i loro sogni in un progetto concreto che potra’ vedere la luce in un futuro che nessuno di noi puo’ ad oggi contestualizzare in un limite temporale.

Inutile, moralmente ingiusto e mentalmente dannoso – a mio avviso –  illudere una Coppia fissando date che poi, magari, a malincuore, devono essere nuovamente procrastinate.

Meglio sognare insieme per essere pronti a spiegare le ali e a volare quando ne avremo davvero la possibilita’.

E quando il Mondo sara’ in grado di riaccogliere Tutti Noi a braccia aperte.

Ho in serbo per Voi nuovi post dedicati a mete da sogno.

Giappone, Seychelles, Peru’,  ……, e un’idea di viaggio che non vi aspettate minimamente.

Usiamo insieme questo tempo per fantasticare sulle meraviglie che questo splendido Pianeta ci riserva. E per scegliere il viaggio perfetto che incarna il Vostro sogno.

Vi do appuntamento qui, sul portale:

https://www.myosotis.wedding/fornitore/Paola_Barozzi_CdV_BorsaViaggi_10

e resto a Vostra disposizione per qualunque tipo di domanda e di delucidazione.

#Dream&Plan

Con me, al Vostro fianco,

Consulente di Viaggio BorsaViaggi

www.iconsulentidiviaggio.it/paolabarozzi

paola.barozzi@borsaviaggi.net